Vero Volley Monza

La Vero Volley Monza centra il primo successo stagionale: Ravenna superata 3-1

BUSTO ARSIZIO (VA), 13 NOVEMBRE 2019 – Ci voleva l'atmosfera di casa, il ritorno di Santiago Orduna in cabina di regia e la determinazione delle giornate migliori alla Vero Volley Monza per portarsi a casa la prima vittoria della stagione 2019-2020. A fare le spese della buona serata della prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, nel turno infrasettimanale della quinta giornata di andata della SuperLega Credem Banca, è la Consar Ravenna. I romagnoli, vittime preferite dei monzesi in Lombardia (non vincono dalla stagione 2015-2016), cadono sul mondoflex del PalaYamamay di Busto Arsizio 3-1. Eppure era stata proprio la squadra ospite ad accendere, con le fiammate di Ter Horst e Vernon-Evans (anche 3 ace per lui), una gara partita decisamente sottotono da entrambe le parti. Gli ospiti, bravi a costruire un break importante nella fase centrale del primo gioco, approcciano con la stessa convinzione anche il secondo. A cambiare marcia per prima nel punto a punto delle prime battute questa volta però è Monza che, con i muri di Beretta e le accelerazioni di Kurek (MVP della gara con 27 punti, 1 ace e 2 muri con il 57% in attacco) e Dzavoronok (15 punti, 2 ace), accende l’entusiasmo ed inizia a martellare forte. Vinto il terzo parziale grazie al buon impatto di Galassi (1 ace e 3 muri), Federici e Goi, tra ricezione e difesa, Monza non cala più, tirando fuori grinta e orgoglio e chiudendo una sfida certamente non semplice.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Bartosz Kurek (schiacciatore Vero Volley Monza): “Finalmente è arrivata questa vittoria. Ci siamo andati vicino nelle ultime due gare, dove però alla fine ci è mancato qualcosa. Stasera abbiamo fatto un passo avanti, prendendoci tre punti che penso non saranno gli ultimi in questo palazzetto e in questa stagione. Cosa mi è piaciuto? Direi la reazione. Siamo partiti spenti ma poi con l’aiuto di tutta la squadra siamo saliti d’intensità, insieme, portandoci a casa questo importante successo. Ora continuiamo così”.
Thijs Ter Horst (schiacciatore Consar Ravenna): ”Siamo partiti bene ma poi ci siamo persi. Abbiamo avuto un bell’approccio sulla gara ma non siamo riusciti a confermarci dal secondo set in poi, complice anche una crescita da parte loro al servizio e una diminuzione dell’intensità da parte nostra. Stasera abbiamo comunque dimostrato di essere in miglioramento, trovando però di fronte a noi un’ottima squadra. Se giochiamo come il primo set anche noi possiamo dire la nostra in questo campionato”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Punto a punto iniziale, con le due squadre che si affidano ai centrali per andare a segno (3-3). Il set non si sblocca: Kurek schiaccia bene per la Vero Volley, Lavia gli risponde (6-6). Break degli ospiti con il mani fuori di Lavia e due assoli di Ter Horst (muro su Kurek e mani fuori) e Soli chiama time-out, 10-7. Vernon-Evans risponde a Dzavoronok, poi errore di Kurek in battuta e muro di Grozdanov su Dzavoronok a valere l’allungo di Ravenna, 13-9. Cortesia mura Kurek dopo la giocata vincente di Lavia: 16-11 Consar. Il punto di Beretta dal centro e tre errori ospiti valgono il meno due Vero Volley, 17-15, e Bonitta chiama a raccolta i suoi. Il buon turno al servizio di Lavia consente a Ravenna di tornare avanti (19-15). I monzesi faticano a trovare ritmo sia in attacco che al servizio e, quando Vernon-Evans mura Dzavoronok, Soli chiama time-out (21-16). Kurek sbaglia al servizio e in attacco, i romagnoli fanno il contrario e chiudono il primo gioco, 25-17.

SECONDO SET
Prologo di secondo gioco sulla falsariga del precedente, con qualche errore in battuta e in attacco da entrambe le parti (7-7). Ritmi non elevati, con Ravenna brava ad affidarsi alle giocate d’astuzia di Ter Horst e Monza a rispondere con quelle di Louati, 8-8. Il set si alza d’intensità quando Kurek mura Lavia, Louati piazza l’ace ed i monzesi volano sul 12-9. Dentro Galassi per Yosifov: il centrale italiano impatta bene con il muro e la Vero Volley scappa sul 15-10. Ravenna risale con le giocate di Cortesia, Vernon-Evans e Lavia (ace) e Soli chiama la pausa sul 16-15 per i suoi. Pipe vincente di Dzavoronok, Grozdanov sbaglia dal centro, Galassi firma l’ace e la Vero Volley torna a più quattro, 20-16. I padroni di casa gestiscono il vantaggio con tre invenzioni di Kurek (24-20) fino a chiudere positivamente il set proprio con un ace del loro opposto, 25-20.

TERZO SET
Errore di Ter Horst, due ace di Dzavoronok e break Vero Volley Monza, 6-3. Mani fuori di Kurek, muro di Beretta su Bortolozzo ed i monzesi accelerano, 9-5. Dentro Federici per Galassi: Monza potenzia la ricezione e contrattacca con lucidità, sfruttando inoltre il buon turno al servizio di Louati (anche un ace per lui) per incrementare il vantaggio, 11-6. Ancora mani fuori di Kurek a trainare Monza e Bonitta chiama time-out sul 13-7 per i padroni di casa. Vernon-Evans, Ter Horst e Lavia tengono vivi i romagnoli (14-9), Kurek e Galassi allontanano invece la Vero Volley (16-10). I monzesi concedono qualcosa, complici alcuni errori in attacco e al servizio (18-13) ma non disperdono in maniera eccessiva il vantaggio (20-14). Quando però Vernon-Evans piazza l’ace (20-15), Soli chiama time-out per parlare con i suoi. Alla ripresa del gioco arriva un altro ace di Vernon-Evans ma Monza torna a spingere con Dzavoronok (22-17) e Bonitta chiama a raccolta i suoi. Galassi mura Vernon-Evans (23-17) che poi va a segno (24-19) ma Orduna chiude il set di seconda intenzione, 25-19.

QUARTO SET
Break Vero Volley (3-1) prontamente ricucito da Ravenna con Vernon-Evans (4-4). Dzavoronok va a segno, Galassi mura Ter Horst e Monza che fa nuovamente le prove di allungo (6-4). Errore in battuta di Dzavoronok, muro di Vernon-Evans su Louati e nuova parità (6-6). Si viaggia punto a punto fino al 12-12, con Ter Horst a schiacciare per Ravenna e Kurek a rispondere per Monza. Grozdanov e Ter Horst portano la Consar al break (15-13) e Soli chiama time-out. Giocata di Kurek, muro di Beretta su Ter Horst e nuova parità (15-15). Kurek tiene attaccata Monza con tre giocate di fila (18-18), poi invasione di Vernon-Evans che viene successivamente murato da Dzavoronok e Bonitta chiama time-out sul 20-18 per i padroni di casa. Finale praticamente tutto monzese: Galassi e uno straripante Kurek regalano il set, 25-22 e la gara 3-1 alla Vero Volley Monza.

Vero Volley Monza - Consar Ravenna 3-1 (17-25, 25-20, 25-19, 25-22)
Vero Volley Monza: Kurek 27, Calligaro, Dzavoronok 15, Orduna 1, Federici, Louati 6, Goi (L), Galassi 8, Yosifov 3, Beretta 6, Capelli ne, Sedlacek ne. All. Soli.
Consar Ravenna: Stefani, Cortesia 7, Ter Horst 17, Kovacic (L), Saitta 3, Recine 1, Vernon-Evans 19, Grozdanov 9, Batak ne, Bortolozzo 1, Marchini (L) ne, Lavia 13, Alonso ne. All. Bonitta.

NOTE

Arbitri: Lot Dominga, Florian Massimo

Durata set: 25’, 28’, 27’, 30’; Tot: 1h50'.

Vero Volley Monza: battute vincenti 6, battute sbagliate 10, muri 9, errori 16, attacco 57%
Consar Ravenna: battute vincenti 6, battute sbagliate 17, muri 9, errori 26, attacco 54%

Impianto: PalaYamamay di Busto Arsizio

Spettatori: 378

MVP: Bartosz Kurek (Vero Volley Monza)

More about:

Social & Newsletter

© 2018 Monzasport | All Rights Reserved. | Development by WM3

Cerca..

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta