Storia della pista sopraelevata: la petizione

Nel 1998 un giornalista inglese, Chris Balfe, diede vita alla prima vera petizione internazionale per salvare la sopraelevata. Raccolse firme di migliaia di appassionati e di piloti leggendari. Da settembre 1998 Monzasport diventò uno stretto collaboratore di Chris sino al 2000, anno in cui l'appassionato londinese decise di non interessarsi più al progetto "Salva la sopraelevata" a causa del disinteresse di politici e amministratori locali italiani. Monzasport in ogni caso è ancora oggi favorevole all'ipotesi di ristrutturazione dell'anello ad alta velocità per un suo riutlizzo completo per gare riservate a vetture storiche, raduni club e rievocazioni. Di seguito sono riportate alcune dichiarazioni di piloti e personaggi del mondo dei motori a favore della conservazione della pista sopraelevata.

Alessandro Zanardi
"Non voglio fare paragoni fuori luogo ma la sopraelevata rappresenta un pezzo della nostra storia. Non amare gli sport del motore non significa doversi liberare di ciò che li rappresenta nel tempo. Sarebbe come distruggere la Gioconda perché non si ama lo stile di Leonardo !" 

Phil Hill
"Sono onorato di poter firmare questa petizione a favore della ristrutturazione della pista sopraelevata. La reale perdita per il mondo dello sport è che la sopraelevata è stata abbandonata e lasciata andare in rovina. Io ho molti ricordi di Monza e dei miei giorni in Ferrari e spero che il circuito potrà rimanere intatto. Sarebbe opportuno che tutti gli sforzi fatti per salvare questo glorioso circuito portino anche al suo riutilizzo come parte del patrimonio storico delle corse, come lo è oggi Goodwood e la vecchia pista di Brooklands. Per favore aggiungete il mio nome alla petizione".

Jody Scheckter
"Sono felice di poter aggiungere il mio nome alla petizione per salvare la pista sopraelevata dell'Autodromo di Monza. Spero che tu abbia successo con questo lavoro, hai il mio pieno supporto".

Jack Brabham
"Per favore aggiungi il mio nome alla lista. Sono contento di poter supportare ogni sforzo fatto per salvare la pista ad alta velocità. Parte della sopraelevata di Brooklands è stata conservata e Monza dovrebbe fare lo stesso con la sua vecchia pista. Io ho corso sulla sopraelevata alla fine degli anni '50 con una Cooper".

David Hobbs
Per favore aggiungi il mio nome alla petizione per salvare la pista sopraelevata di Monza. Credo che quando io e Paul Hawkins vincemmo la 1000 Km di Monza del 1968, quella fu l'ultima volta che si disputò una gara importante sul circuito completo. Sarei molto dispiaciuto nel vedere quella pista distrutta".
(L'ultima grande corsa fu la 1000 Km 1969, vinta da Jo Siffert e Brian Redman ndr).

John Surtees
"Monza ha un posto speciale nella storia delle corse. Io sono stato fortunato ad aver ottenuto sia con le due che le quattro ruote delle bellissime vittorie; ricordo l'incredibile entusiasmo della gente, l'atmosfera e l'attenzione del mondo, sempre speciale quando si correva a Monza. Io corsi molte volte sull'anello ad alta velocità durante la mia permanenza alla Ferrari. Come ogni circuito sopraelevato presentava problemi tecnici nuovi e la necessità di trovare soluzioni differenti rispetto a quelle richieste da un tracciato stradale. Ma nella sua pur breve vita questo circuito divenne ben presto il simbolo della velocità e delle corse. Io credo che oggi sarebbe possibile raggiungere un compromesso tra la conservazione dei tracciati storici, le moderne piste e l'ambiente; noi dobbiamo conservare un pezzo così importante e unico della nostra storia. Molti circuiti storici come Brooklands o Monthlery sono stati ristrutturati, sarebbe importante che si facesse lo stesso con il patrimonio di Monza.

Stirling Moss
"La pista sopraelevata dell'Autodromo di Monza è unica nel mondo delle corse e io sentirei la mancanza di qualcosa nel caso fosse demolita. Fortunatamente in Inghilterra noi stiamo ristrutturando le nostre grandi vecchie piste, come Goodwood per esempio, e le usiamo per eventi speciali. Gli italiani, che hanno sempre organizzato corse eccitanti, dovrebbero fare la stessa cosa. Per favore aggiungi il mio nome alla lista".

Peter Gethin
Non ero al corrente che qualcuno volesse demolire la pista sopraelevata; sarei molto triste se questo accadesse. Fatemi sapere se posso fare qualcosa per evitare la demolizione".

John Watson
"Grazie per il recente fax riguardante la situazione della sopraelevata di Monza. Il mio desiderio è che deve essere fatta qualsiasi cosa per preservare l'intero circuito e i vecchi box per tutti gli sfortunati piloti che, come me, non hanno potuto correre negli anni '50 e '60. Preservare l'anello è anche un segno di rispetto verso la storia delle corse. Buona fortuna per la crociata, hai il mio pieno supporto.

Jos Verstappen
"Sono felice di poter dare il mio pieno supporto all'iniziativa; non bisogna demolire questo pezzo di storia delle corse. Spero che tu ottenga il meglio con questo lavoro".

Brian Redman
"La sopraelevata di Monza era una delle parti più affascinanti ed incredibili del magnifico circuito di Monza. Dovrebbe essere preservata per il futuro, per farla ammirare agli appassionati delle corse. Mi piacerebbe vedere i piloti di oggi su quel tratto di pista !".

Harvey Postelthwaite, progettista
"Il circuito di Monza è senza dubbio uno di quei pochi tracciati che ospitano un Gran Premio che ha una tradizione risalente agli anni d'oro delle corse. Sono stato là moltissime volte e la gente mi ha sempre fatto tante domande sulla storia del circuito. Recentemente, durante una sessione di test, due mie ingegneri che non erano mai stati a Monza passeggiarono sulla pista sopraelevata e arrivarono al box veramente impressionati da quell'incredibile tratto di pista. L'anello ad alta velocità deve essere preservato perché è un patrimonio del nostro sport; stando sulla sopraelevata in una sera tranquilla tu puoi ancora sentire i fantasmi.....
Abbattere questa pista sarebbe un sacrilegio ed io personalmente con tutto il Team Tyrrell sono felice di poter contribuire in ogni modo per preservare questo patrimonio".

John Frankenheimer - regista del film "Grand Prix"
"'È un atto criminale, ti aiuterò in ogni modo"

Tom Wheatcroft, proprietario del circuito di Donington
"Ho trascorso una vita nel mondo delle corse e come proprietario del circuito di Donington, che è il più antico di tutto il Regno Unito, e come detentore della più grande collezione di monoposto del mondo, ti appoggio totalmente nell'iniziativa. Noi stiamo cercando di preservare la storia e il patrimonio del nostro sport per le future generazioni e credo fortemente che le curve sopraelevate dell'autodromo di Monza siano una parte unica e importantissima della storia dei motori. Dovrebbe essere fatto ogni sforzo per tentare di salvare questo fantastico circuito".

Emanuele Pirro
"Qualsiasi cosa hai bisogno per salvare questo immenso pezzo di storia dove ho bellissimi ricordi".

Didier Theys
"Hai il mio pieno supporto"

Jochen Mass, Jackie Ickx, Derek Bell, Rene' Arnoux, Tony Brooks, Patrick Tambay, Richard Attwood, Giorgio Sivocci, Gerry Marshall, Alex Caffi, Carlo Facetti, Bob Dance, Peter Cox, Goodyear Tyre Company, Robert Synge, Scuderia Centro Sud, Scuderia Erreteam, The British Racing Drivers' Club, The Earl of March, Jabby Crombac, Tony Jardine, Marcus Pye, Henry Hope-Frost, Gary Hartstein, Michael Keyser, Andreas Yiokkas & Cyprus F1 TV, John Lane, Robert Calisi, Mark J. Besso, Kane Rogers, Richard Burgoyone, Aerosmith, Lenny Kravitz,The Brookland Society, Automobile Club De L'ouest, Portland International Raceway, British Automobile Racing Club, Ferrari Club San Paolo, Ferrari Club Ciampino, Formula One Supporters Club of South Africa, Federation Internationale des vehicules Anciens, FIA Historic Touring Car Challange, Minzardi Club Montreal, Scuderia Mediolanum, Maranello - Ferrari Channel, Historic Sportscar Racing LTD, Autosprint, Quattroruote, Road & Track, Autosport, Motor Sport, F1 RACING, Time Magazine, Radio Le Mans.