Colophon   Contatti Copyright English/Français
 
Autodromo di Monza - Monza circuit
spacer

Monzasport

Notizie, immagini e filmati dall'Autodromo Nazionale Monza.

Le immagini di tutte le gare europee Blancpain Endurance Series

Supporta il sito >>  
Lista Film e documentari >>  
  Acquista i libri di Monzasport >>  
     
  I prossimi eventi
Autodromo Nazionale Monza


17-18-19 giugno

Coppa Intereuropa per vetture storiche Monza 2016


Coppa Intereuropa
per vetture storiche

Programma provvisorio >>

Elenco iscritti >>

Link sito autodromo di Monza >>

Link pagina ufficiale Coppa Intereuropa, prezzi biglietti >>

La Coppa Intereuropa è un appuntamento d’eccellenza per ammirare in gara una selezione unica delle auto storiche da corsa più affascinanti e rappresentative del motorsport d’altri tempi. Il pubblico potrà ammirare le Formula 2 storiche degli anni Settanta, le monoposto della Formula Junior degli anni Sessanta grazie al FIA Lurani Trophy, le vetture F1 pre ’66 dell’Historic Grand Prix Cars Association e una gara della Alfa Revival Cup riservata alle vetture del mitico marchio italiano. Il weekend sarà arricchito inoltre dalla Monza Gallery, mostra scambio di oggetti d’epoca, dal terzo raduno Top VW Show e da altri numerosi ritrovi di club storici auto e moto oltre ad esposizioni ed eventi.


 
 
 Autodromo di Monza: News e aggiornamenti sito  
spacer
27 maggio 20166 Fonte: Monzasport
Mille Miglia - Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate duranteil passaggio delle Mille Miglia a Monza. Fotografie originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Passaggio a Monza della Mille MIGLIA STORICA 2016  
20 maggio 20166 Fonte: Monzasport
ACI Racing Weekend- Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate durante il fine settimane di gare dell'ACI Racing Weekend. Fotografie originali di Emilio Boldi e Mauro Miglio.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
 
19 maggio 2016 Fonte: Ufficio Stampa ACM
1000 Miglia e Monza: il matrimonio più bello
Domenica 22 maggio, per il secondo anno consecutivo, si incontreranno nuovamente due icone dello sport motoristico mondiale: la Mille Miglia e l’Autodromo Nazionale Monza. Ovvero, da una parte, “la corsa più bella del mondo” (come la denominò il Drake Enzo Ferrari) che dal 1927 al 1957 infiammò gli appassionati lungo lo Stivale e che, dal 1977, sotto forma di rievocazione storica, suscita emozioni e riscuote sempre nuovi successi. E, dall’altra, il nostro glorioso impianto che dal 1922 rappresenta a livello mondiale il “Tempio della Velocità” dove tutti i grandi campioni vogliono gareggiare e cogliere una vittoria che qui ha sempre un sapore unico.

“Un matrimonio che, grazie alla sempre più stretta collaborazione fra AC Brescia e AC Milano, vediamo con orgoglio consolidarsi – dichiara Geronimo la Russa, vicepresidente di Automobile Club Milano con delega alle manifestazioni storiche – e che quest’anno è ulteriormente suggellato dal passaggio delle Frecce Tricolori: l’anno scorso salutarono la griglia di partenza del Gran Premio d’Italia di Formula 1 a Monza, giovedì sorvoleranno Brescia alla partenza della Freccia Rossa. Tre meraviglie italiane, tre orgogli nazionali, per un evento unico al mondo”.

Il vicepresidente ACM consegnerà i trofei che premieranno i vincitori delle prove monzesi. Al primo classificato della tappa in Autodromo della Mille Miglia verrà assegnato il Trofeo Automobile Club Milano, realizzato dallo scultore Gianmaria Bonà, intitolato ad Alberto Ascari, il pilota milanese che vinse il campionato mondiale di formula 1 nel 1952 e nel 1953 e che si aggiudicò la Mille Miglia nel 1954, un anno prima della sua scomparsa.

Conducente d’eccezione quest’anno è il presidente dell’Automobile Club Milano, Ivan Capelli: “L’anno scorso partecipai alla Mille Miglia quale spettatore, entusiasta di ammirare tante vetture nel paddock di Monza. Quest’anno ho l’onore di parteciparvi da pilota, ed è la mia prima volta, raccogliendo l’invito della Famiglia Marzotto, storicamente legata a questa manifestazione, che mi mette a disposizione una Mercedes 300 SL del 1956: un’ulteriore icona all’interno di questa gara e del motorsport mondiale”.

Appuntamento domenica mattina a Monza. Le vetture, nel corso della quarta e conclusiva giornata della Mille Miglia 2016, effettueranno il controllo a timbro in centro presso l’Arengario, sfileranno davanti alla Villa Reale e poi giungeranno in Autodromo entrando nel paddock per iniziare la prova cronometrata. Percorreranno la storica Sopraelevata e poi la pista del circuito. In Autodromo l’arrivo delle vetture è previsto alle ore 9.25 per le categorie Tribute e Challenge e alle ore 10.40 per la categoria Mille Miglia.

Le emozioni per il pubblico proseguiranno anche nel pomeriggio. L’Autodromo Nazionale Monza aprirà infatti la Sopraelevata e il circuito alle auto private che potranno così percorrere il tragitto della prova cronometrata. Gli appassionati potranno vivere le stesse emozioni dei gentleman driver della Mille Miglia sia guidando auto moderne o storiche di loro proprietà sia scegliendo di essere accompagnati da un autista al volante di una supercar dell’Autodromo. I giri di pista potranno essere prenotati in loco, presso la direzione gara, oppure in anticipo sul sito www.monzanet.it o su www.ticketone.it, scegliendo anche di usufruire delle salette hospitality con catering affacciate sul rettifilo.

Tutti gli appassionati potranno comunque ammirare da vicino le 450 vetture e i 900 piloti partecipanti alla manifestazione, che ha come partner locali Engel & Völkers Italia e Radio Monte Carlo, entrando gratuitamente nell’impianto e nel paddock. Il parcheggio interno sarà a pagamento: 10 euro per le auto e 5 euro per le moto. Durante il weekend resterà aperta anche la mostra "Ayrton Senna. L'ultima notte", selezione di circa cento fotografie di Ercole Colombo raccontate dalla penna di Giorgio Terruzzi (informazioni e biglietti su www.monzanet.it/mostrasenna).

Partner locali del passaggio della Mille Miglia a Monza sono Engel & Völkers Italia e Radio Monte Carlo.

Engel & Völkers Italia, azienda che rappresenta nel nostro Paese il Gruppo leader a livello mondiale nel settore del Real Estate di pregio, sarà sponsor della quarta e ultima tappa della “Mille Miglia”, che si terrà all’Autodromo Nazionale Monza il prossimo 22 maggio. La sponsorizzazione è effettuata in collaborazione con gli Shop in Franchising di Monza Brianza, Brescia, Porto Cervo, Cernobbio, Venezia, Cefalù, Desenzano del Garda, Varese e del Lago Maggiore. Un progetto in cui Alberto Cogliati, Direttore Commerciale di Engel & Völkers Italia, dichiara di credere “molto”, in quanto “la nostra clientela è internazionale e di fascia alta, quindi molto vicina al target che attrae la Mille Miglia”. Secondo Cogliati, questa iniziativa porterà il Gruppo, già diffuso in 36 paesi e 4 continenti, “ad aprire sempre più al mercato internazionale e a espandersi con la propria rete in franchising dove non è ancora presente”. Nel 2015, Engel & Völkers ha registrato numeri da record: l’Italia ha raggiunto una crescita del +106%. A livello globale il fatturato del 2015 è salito a 409,8 milioni di euro con un aumento del 36,4% rispetto al 2014, mentre gli agenti nel mondo sono circa 8000. Scarica il comunicato Engel & Völkers Italia.

Radio Monte Carlo è l’emittente italiana scelta da chi ha classe. Musica di qualità eccellente e un’informazione attenta all’attualità e alle nuove tendenze fanno di RMC un must in fatto di lifestyle, fashion, sport, hi-tech, arte, viaggi e cinema. Un calibrato mix di musica e parole che avvince l’ascoltatore e lo rende protagonista. Artisti come Adele, Alicia Keys, Lana Del Rey, Mario Biondi, Michael Bublé e l’indimenticabile Amy Winehouse sono stati lanciati in Italia proprio grazie all’attenzione che RMC riserva alla ricerca musicale. RMC è partner dei più prestigiosi eventi di spettacolo e sport: è in prima fila, unica con la possibilità di trasmettere sul red carpet, ai Monte Carlo Rolex Masters di Tennis e ovviamente nei giorni del Grand Prix F1 di Monaco. Radio Monte Carlo è radio ufficiale della 1000 Miglia e vive la corsa da protagonista: il responsabile della redazione motori dell’emittente Paolo Ciccarone prende parte alla gara a bordo di una fiammante Giulietta firmata RMC e, attraverso due collegamenti al giorno, interviste e un diario on-line su radiomontecarlo.net, racconta la leggendaria corsa a tutti gli ascoltatori.

 

 
07 maggio 20166 Fonte: Monzasport
Ferrari Challenge Mugello - Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate durante il fine settimane di gare del Ferrari Challenge al Mugello. Fotografie originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Mugello Ferrari Challenge 2016  
02 maggio 20166 Fonte: Monzasport
Blancpain Endurance Serie - Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate durante il fine settimane di gare del Blancpain Endurance Series a Misano. Fotografie originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Misano, Blancpain Endurance Series  
02 maggio 2016 Fonte: Monzasport
Test Turismo e GT- Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate il 25 marzo 2016 durante una giornata di test collettivi. Fotografie originali di Emilio Boldi
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Test Monza turismo e granturismo, 2016  
02 maggio 2016 Fonte: Monzasport
Test GT, Turismo e Formula- Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate il 15 aprile durante una giornata di test collettivi. Fotografie originali di Mauro Miglio.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Test Monza turismo e formula, 2016  
02 maggio 2016 Fonte: Ufficio Stampa ACM
ACI RACING WEEKEND, vittorie Audi e Ferrari
La pioggia non ha frenato oggi lo spettacolo offerto dall’Aci Racing Week End. Anzi: i tifosi accorsi numerosi a Monza, e quelli che hanno assistito alle gare da casa grazie a varie emittenti televisive e web, hanno potuto apprezzare le gesta di piloti che si sono dati battaglia dal primo all’ultimo giro nonostante condizioni non sempre ottimali per gran parte della giornata.

In mattinata si sono svolte le gare del Campionato Italiano Gran Turismo suddiviso in due classi con la formula della mini-endurance di 48 minuti + 1 giro.
Gara 2 delle classi Super GT3 e GT3 ha visto trionfare il Cavallino Rampante con la 488 affidata dal Team Black Bull Swisse Racing a Stefano Gai e a Mirko Venturi. Grande sfortuna, invece, per l’Audi, vincitrice ieri di Gara 1, di Marco Mapelli e Filipe Albuquerque (Audi Sport Italia). Il via, sotto una pioggia battente, non vede la presenza in griglia della vettura che aveva conquistato la pole, la Ferrari 458 di Eddie Cheever (Scuderia Baldini 27 Network) per problemi meccanici. Ne approfitta Mapelli che, dopo due giri dietro la safety car, prende subito la testa seguito dalle Lamborghini Huracan di Stefano Gattuso (Ombra) e Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport). Fra il terzo e il sesto giro, Agostini guadagna la seconda posizione, mentre Gai conquista la quarta posizione superando la Aston Martin Vantage di Francesco Sini (Solaris Motorsport). Gai è fra i primi ad effettuare la sosta cedendo la guida a Mirko Venturi. Ultimate tutte le fermate ai box, Alberto Di Folco (compagno di squadra di Antonelli) si trova in testa seguito da Albuquerque e da Venturi, che fa segnare tempi record. Albuquerque attacca Di Folco e lo supera. E’ primo, resistendo ai contrattacchi di Di Folco e all’avanzata di Venturi, ma l’imprevisto è in agguato: una foratura lo toglie dalla lotta per la vittoria (alla fine sarà undicesimo). Venturi ne approfitta e coglie l’occasione per conquistare la prima posizione che manterrà fino al termine. La Ferrari vince alla media di 153.6 Km/h. Alle spalle Di Folco giunge secondo resistendo agli attacchi della Huracan dell’Imperiale Racing condotta dall’olandese Joeren Mul. La Lamborghini Gallardo di Ferdinando Monfardini e Ronnie Valori (Cars Engineering) prima fra i GT3.
In Gara 2 del Super GT Cup e GT Cup capolavoro dell’equipaggio composto da Pietro Necchi e Gianluca De Lorenzi con la Lamborghini Huracan del Team GDL, che vince, alla media di 150.5 Km/h, dopo essere partito dall’ottava fila per una penalità. La gara era iniziata, per molti giri, con altre Huracan in testa, quelle di Adrian Zaugg (Raton Racing), partito dalla pole, di Lorenzo Casè (Antonelli Motorsport), dell’israeliano Bar Baruch (Vincenzo Sospiri) e del giapponese Kasai Takashi (Antonelli Motorsport). Dietro questi quattro, Necchi guadagna posizione su posizione. Al cambio pilota, a cui Zaugg e Takashi arrivano al limite e Baruch ancor di più, riesce a cedere la vettura a De Lorenzi al quarto posto. Si trova in testa il cinese Tong Liang Ja, compagno di Baruch, seguito da Andrea D’Amico, che aveva preso il volante da Zaugg e che nel corso della quindicesima tornata lo supera. De Lorenzi supera uno dopo l’altro Massimo Mantovani (compagno di Casè) e i primi due di testa, conquistando una splendida vittoria. D’Amico giunge secondo, Liang Ja terzo. La Lamborghini Gallardo di Ivan Benvenuti e Luca De Marchi, come ieri, prima nella GT Cup.

Il Formula 2 Italian Trophy ha dato avvio con Gara 1 alla giornata. Partenza con safety car per consentire ai piloti di saggiare adeguatamente la pista carica di pioggia. Alessandro Bracalente (Pave Motorsport) con la sua Dallara F308 scavalca subito alla prima variante Marco Zanasi (Corbetta Competizioni), che partiva dalla pole con una Dallara F312, e vola indisturbato verso la vittoria alla media di 143.0 Km/h. Da segnalare l’aggressività di Andrea Fontana (Dallara F308): partito dalla ultima posizione, risale il gruppone giro dopo giro fino ad insidiare Zanasi per il secondo posto, lo supera, ma poi i due si toccano. Zanasi mantiene la posizione, Fontana retrocede di qualche posizione ma non si dà per vinto e alla fine riuscirà a giungere terzo. Gara 2 caratterizzata da asfalto ormai asciutto e da una nuova prestazione esuberante di Andrea Fontana. Supera Renato Papaleo (Corbetta Competizioni) che aveva preso il comando nelle prime battute e poi procede sempre in testa fino al traguardo respingendo gli attacchi che nel corso dei 25 minuti gli vengono via via portati in varie riprese da Zanasi. Il duello a suon di sportellate però non porta bene ad entrambi: Zanasi mette fuori combattimento la sua vettura alla staccata della prima variante, Fontana al termine viene penalizzato di 25 secondi e retrocesso dal primo al terzo posto. Risulta vincente quindi Alessandro Bracalente, alla media di 171.6 Km/h, che precede Renato Papaleo.

Nel Campionato Italiano Sport Prototipi doppietta di Davide Uboldi che con la Ligier JS 53 Evo2 E dell’Eurointernational Team vince Gara 1 alla media di 161.4 Km/h e Gara 2 alla media di 186.9 Km/h. Due secondi posti per Walter Margelli alla guida di una Norma M20F FC Evo16. Per Uboldi sono quattro le vittorie stagionali.

Nuova gara avvincente per il Trofeo Nazionale Abarth che anche in Gara 2 propone continui duelli e contatti che hanno portato anche ad alcuni giri in regime di safety car. Parte dalla pole Simone Niboli (Essemotorsport-Zatti Sport) che presto deve cedere la prima posizione. La gara vive soprattutto del duello fra Alex Campani (C & C Racing Team/Zatti Sport) e il finlandese Juuso Pajuranta (V-Action/Zatti Sport) che si alternano al comando. Alla fine la spunta, come in Gara 1, Campani alla media di 133.6 Km/h. Anche Joakim Darbom (V-Action/Zatti Sport) ripete la posizione di sabato: terzo.

Dopo le due gare di 25 minuti + 1 giro di ieri, la Porsche Carrera Cup Italia propone una mini endurance di 45 minuti + 1 giro. Gara condizionata dal mutamento delle condizioni atmosferiche: molti lasciano a metà competizione gli pneumatici da pioggia per quelli da asfalto asciutto. Si impone Matteo Cairoli (Ebimotors), alla media di 162.1 Km/h, che realizza così un tris in terra brianzola. Simone Iaquinta, che con Kevin Giovesi forma l’equipaggio della Ghinzani Arco Motorsport, deve lasciare per problemi tecnici quando ricopriva la seconda piazza (era stato anche al comando per una tornata al termine delle soste ai box). All’arrivo molto distanziati Matteo Drudi (Dinamic Motorsport), che così colleziona un nuovo secondo posto a Monza, e Alessio Rovera (Ebimotors).

Si chiude così un week end animato da un ricco programma non solo in pista. Il fine settimana ha avuto come momenti significativi anche la serata speciale “Senna. L’ultima notte insieme”, che ieri ha visto più di 950 appassionati visitare la mostra dedicata alla carriera del grande pilota (aperta fino al 24 luglio) e assistere alla proiezione di un filmato a lui dedicato, seguito da una conversazione fra i curatori della mostra, Giorgio Terruzzi e Ercole Colombo, con Jean Alesi e Ivan Capelli, e l’esordio della realtà aumentata in Autodromo: grazie a speciali occhiali multimediali, i visitatori dell’impianto potranno accompagnare il loro percorso con ricostruzioni in tre dimensioni, filmati storici e racconti legati alla pista monzese e al mondo del motorsport.

Per la stagione sportiva appuntamento al 22 maggio quando si incontreranno nuovamente, per il secondo anno consecutivo, due icone dello sport dei motori: il Tempio della Velocità e la 1000Miglia. Appuntamento quindi con la “Gara più bella del mondo”.

 
29 aprile 2016 Fonte: Monzasport
Blancpain Endurance Series- Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate durante il fine settimane di gare del Blancpain Endurance Series. Fotografie originali di Paolo Brambilla ed Andrea Corbetta.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
monza_ferrari_challenge_2016  
29 aprile 2016 Fonte: Ufficio Stampa ACM
Questo fine settimana di scena l'ACI RACING WEEKEND
A distanza di pochi giorni dalla manifestazione Blancpain, con ancora impresso negli occhi l’avvincente duello McLaren-Mercedes nella gara endurance che dopo tre ore ha deciso sulla linea del traguardo il vincitore, l’Autodromo Nazionale Monza si appresta a vivere un nuovo avvincente fine settimana motoristico questa volta targato AciSport. In pista, da domani mattina fino a domenica pomeriggio, oltre cento vetture di cinque campionati che animeranno un intenso programma di prove, qualifiche e ben 13 gare. L’ingresso alla gara è gratuito a tutte le tribune e al paddock.

Evento di cartello è il Campionato Italiano Gran Turismo, la serie nazionale al suo primo appuntamento stagionale (sette in tutto le gare in calendario, con conclusione in ottobre al Mugello) ricca di marchi prestigiosi delle ruote coperte quali Ferrari, Porsche, Lamborghini, Audi, Aston Martin, McLaren, Nissan, Bmw, Maserati, Ginetta. Confermato il format delle passate stagioni ma con la novità - per ampliare ulteriormente la platea di piloti, team e vetture - di due nuove classi: Super GT3 e Super GT Cup, che a Monza si cimenteranno rispettivamente in due gare separate di minidurata (entrambe di 48 minuti + 1 giro). Molti piloti interessanti, alcuni dei quali alternano questo impegno con competizioni GT internazionali, fra cui Stefano Gattuso, che quest’anno è alla guida di una Lamborghini Huracan dopo aver vinto l’anno scorso il titolo GT3 con una Ferrari 458, Marco Mapelli che con l’Audi cercherà di vincere il titolo dopo due secondi posti, il campione Pro-Am Blancpain 2014 Stefano Gai a bordo di una Ferrari 488 in coppia con Mirko Venturi, il figlio d’arte Eddie Cheever jr con una Rossa 458. Prove libere venerdì: dalle 11.35 alle 12.20 (GT3) e dalle 12.30 alle 13.15 (GT Cup). Prove di qualificazione sabato: per le GT3, Q1 dalle 9.45 alle 10.05 e Q2 dalle 10.15 alle 10.35, mentre per le GT Cup Q1 dalle 10.45 alle 11.05 e Q2 dalle 11.15 alle 11.35. Sabato sarà teatro anche di Gara 1: partenza alle ore 16.45 per le GT3, alle 17.55 per la GT Cup.

Secondo appuntamento stagionale (su sei in totale), invece, per il Campionato Italiano Sport Prototipi, che nella prima tappa a Misano all’autodromo dedicato a Marco Simoncelli ha registrato una doppietta per Davide Uboldi e la sua Ligier. Assente per sviluppi tecnici della sua Osella Danny Molinaro, autore di due secondi posti. Cercheranno agguerritissimi la vittoria in terra brianzola i piloti che si sono avvicendati al terzo e quarto posto, ossia Ranieri Randaccio e Walter Margelli, quest’ultimo autore di due pole, a bordo rispettivamente di una Lucchini Bmw e di una Norma Honda. Il campionato prevede per ogni tappa due gare di 25 minuti + 1 giro che a Monza si svolgeranno entrambe di domenica, alle 9.20 e alle 17.10, ultima competizione del lungo week end.

Gara inaugurale della stagione anche per le 911 GT3 della Porsche Carrera Cup Italia, prestigioso monomarca, giunto alla sua decima edizione, che negli ultimi due anni ha visto le affermazioni di Matteo Cairoli e Riccardo Agostini. Rivoluzionato quest’anno il format: due gare di 25 minuti + 1 giro nella giornata di sabato (partenza alle 11.55 e alle 15.40) ed una mini endurance da 45 minuti + 1 giro con il via domenica alle 15.00. Ogni vettura potrà essere formata da equipaggi di due piloti che conseguiranno punteggi separati nelle gare sprint e cumulativi nella mini endurance. Agguerritissimo il gruppo dei giovani piloti, a partire dai più veloci nell’official test di metà aprile a Imola: Kevin Giovesi, Mattia Drudi e Daniele Di Amato.

A completare il programma il Trofeo Abarth Selenia, caratterizzato quest’anno dall’unificazione della serie italiana con quella europea in un unico trofeo, con Gara 1 sabato alle 12.45 e Gara 2 domenica alle 10.10, entrambe di 25 minuti + 1 giro, e la F.2 Italian Throphy con 22 scattanti monoposto che daranno vita domenica a due gare di 25 minuti + 1 giro: semaforo verde alle 8.30 e alle 16.15.

 
26 aprile 2016 Fonte: Ufficio Stampa ACM
Blancpain: concluso un weekend di grandi emozioni
Il rombo dei motori, il colpo d’occhio e le performance di oltre 150 splendide vetture hanno richiamato all’Autodromo Nazionale Monza nel fine settimana 22.000 presenze (+ 10 per cento rispetto all’anno scorso) per l’evento targato Blancpain, che ha visto anche un significativo numero di ingressi (oltre 600) alla Mostra dedicata ad Ayrton Senna.

La pista magica battezza la Coppa Endurance del Blancpain GT Series 2016. E non ci poteva essere debutto migliore: una gara avvincente, che ha tenuto gli sguardi del folto pubblico fissi sulla pista dall’inizio alla fine e che ha avuto un elevato contenuto spettacolare ed agonistico. Alle 15 in punto scatta il gran finale di giornata con 57 magnifiche Gran Turismo delle marche più prestigiose schierate su una incredibile griglia che dalla linea del via arriva all’uscita della parabolica. Migliaia di cavalli scaldano l’asfalto nella carica del giro di lancio, prologo ad una lotta di 180 minuti in cui 170 piloti di tutto il mondo, a turno al volante dei loro bolidi, si sfideranno nella velocità, nella tenuta, nella concentrazione e nella tattica. Il gruppo scatenato affronta a ranghi serrati la prima variante. Passa per prima la Mercedes AMG n.84 HTP Motorsport pilotata dall’austriaco Dominick Bauman partito dalla pole. Dietro di lui passano tutti indenni senza incidenti. C’è gran bagarre per conquistare le posizioni migliori. Al termine del primo giro, dietro la Mercedes, passano nell’ordine la Nissan dello spagnolo Ordonez (Academy Team), la Bentley dell’altro spagnolo Soucek (M-Sport), la Ferrari Black Pearl Racing del tedesco Keilwitz, la Ferrari AF Corse con il giapponese Motoaki. Undicesima la McLaren 6560 S (Garage 59) guidata dall’inglese Rob Bell che in soli quattro giri recupera poi cinque posizioni. La lotta continua strenua per una decina di giri con la Ferrari che scala posizioni fino a tallonare la Mercedes capofila, mentre l’altra macchina del Cavallino ben piazzata al via, quella della AF Corse sulla quale è previsto il terzo stint di Fisichella, perde posizioni su posizioni scendendo rovinosamente oltre la 30^ posizione prima del cambio pilota.

Già al 6° giro cominciano i doppiaggi mentre la nera Mercedes e la nera Ferrari al comando staccano tutti, girando più volte sotto il minuto e 50 secondi. Dopo una decina di giri la gara si assesta e tutti cercano di mantenere le posizioni. Dopo una quarantina di minuti la McLaren di Bell comincia a dare segni di impazienza e attacca scalando qualche posto. Alla prima ora (33 giri circa) comincia la giostra dei pit stop e dei cambi pilota. Si ferma per primo il ferrarista Keilwitz, poi tutti gli altri. Della sosta approfitta però la McLaren che è la più lesta: si ritrova in testa seguita dalla Mercedes. Le due macchine non lasceranno più le loro posizioni fino al termine. La Ferrari passa in mano all’inglese Parrow e poco dopo comincia la sua discesa nelle retrovie; terminerà alle spalle dei primi 10. Con Bontempelli alla guida, risale invece la china la Rossa AF Corse che recupererà la 20^ posizione alla fine della seconda ora. Si fa avanti anche la Ferrari Kessel Racing n.11 ora affidata a Bonacini. Intanto la McLaren allunga anche sulla Mercedes.

L’interesse si accende per l’arrivo in gara di Fisichella che eredita la 25^ posizione e subito onora la sua fama con un giro veloce poco sopra 1’48”. Il pilota romano è scatenato e scavalca una quindicina di avversari uno dopo l’altro. Alla fine giungerà decimo e 2° di classe. Finale incandescente anche per le due di testa. Nell’ultima mezz’ora la Mercedes tira fuori tutto quello che ha e minaccia la McLaren che però resiste. Per loro un finale in volata, incredibile dopo 180 minuti di gara, con la vittoria della macchina inglese alla media di 185.0 Km/h. Terza la Bentley, staccata di quasi 30 secondi, quarta la Nissan e quinta la Ferrari Kessel. I risultati ufficiali sul sito www.blancpain-gt-series.com

La giornata odierna è stata avvincente anche grazie a tre entusiasmanti gare di supporto a partire dal Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa 2016. Se in Gara 1, ieri, a mettere tutti dietro era stato il giovane rookie danese Dennis Lind, portacolori del team Raton Racing, in Gara 2 è giunto il turno del binomio PRO-AM del team Konrad Motorsport composto dai transalpini Nicolas Armindo ed Henry Hassid, agevolati da un doppio intervento della safety car che ha decisamente rimescolato le carte. Una Gara 2 ricca dunque di soprese, ma che ha anche confermato al top l’equipaggio della Orange 1 Team Lazarus formato dai due italiani Nicola De Marco e Fabrizio Del Monte, nuovamente secondi assoluti e in questa occasione primi della classe PRO. Segno “più” per l’equipaggio under 20 del team Antonelli Motorsport composto da Andrea Fontana e Lorenzo Veglia, anche loro al proprio esordio nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese, alla fine terzi assoluti davanti al poleman Harald Schlegelmilch (Artline Team Georgia). Nella classe AM la vittoria è andata invece a Raffaele Giannoni, portacolori del team Automobile Tricolore, mentre nella Lamborghini Cup è stato l’inglese Tim Richards (Toro Loco) a mettere tutti dietro. Da segnalare anche i due noni posti dell’ex pilota di Formula 1 Nicola Larini, alla sua prima uscita nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa con la Petri Corse. Poca fortuna questa volta per Lind, penalizzato da un testacoda.

Galoppata vincente di Max Defourny in Gara 2 della Formula Renault 2.0 Northern European Cup svoltasi in mattinata. Partito dalla pole position, il pilota belga del Team R-ace GP ha rintuzzato gli attacchi dell’indiano Jehan Daruvala (Josef Kaufmann Racing) alla Prima variante dopo il via ed è poi volato indisturbato fino alla vittoria. Dietro di lui tanti avvincenti duelli per le rimanenti posizioni del podio. Protagonisti con Daruvala principalmente il britannico Will Palmer (R-ace GP) e, soprattutto, il suo connazionale Lando Norris, autore di una gara spregiudicata. Arriveranno in quest’ordine, Daruvala – Palmer – Norris, precedendo il vincitore di Gara 1, il francese Dorian Boccolacci (Tech 1 Racing).

Rocambolesco finale in Gara 2 della Gt4 European Series Competition. Safety car a dieci minuti dalla fine: Romain Monti è in testa con la sua Maserati Trofeo MC ma alla ripartenza viene superato dalle Chevrolet Camaro di Duncan Huisman e di Jelle Beelen. Nel corso dello stesso giro, il ventesimo, si blocca in zona pericolosa la Bmw M3 pilotata da Tim Coronel e il direttore di corsa espone la bandiera rossa. Classifica stabilita quindi al giro precedente con la vittoria di Monti, che regala una nuova affermazione alla Maserati dopo il primo posto di ieri di Anselmi e Sernagiotto. Secondo posto per Huisman e terzo per Beelen.

Prossimo appuntamento sportivo in Autodromo la settimana prossima, dal 29 aprile al 1 maggio, con l’Aci Racing Week End che vede in programma gare del Campionato Italiano Gran Turismo, del Campionato Italiano Sport Prototipi, del F.2 Italian Trophy, della Porsche Carrera Cup Italia e del Trofeo Nazionale Abarth. Ingresso libero.

 

 

22 aprile 2016 Fonte: Monzasport
Mostra Ayrton Senna: serata speciale con Alesi, Teruzzi e Colombo
Prosegue con grande successo la mostra “Ayrton Senna. L’ultima notte” in corso all’Autodromo Nazionale Monza, Museo della Velocità fino al 24 luglio 2016. Oltre 6mila persone ad oggi - giovedì 21 aprile - hanno potuto ripercorrere, attraverso oltre cento straordinarie fotografie ed un emozionante racconto, i momenti più significativi della vita del grande pilota.In occasione della mostra, sabato 30 aprile 2016, l’Autodromo Nazionale Monza ospiterà la serata speciale “Senna. L’ultima notte insieme” ideata dai curatori dell’esposizione – il fotografo Ercole Colombo e il giornalista Giorgio Terruzzi – che dichiarano: «Vecchi appassionati, giovani rapiti, ragazze innamorate, signore conquistate, ragazzini incuriositi. Ayrton Senna continua a correre nel cuore, nell’immaginazione, nell’emozione di molte, moltissime persone. Così, abbiamo deciso di radunare chi con Senna, vicino a Senna, corse in Formula 1 e chiunque vorrà ricordare, ascoltare e domandare.

Quando? Il 30 aprile, dopo il tramonto. All’inizio della notte. Dell’ultima notte di Ayrton».

A partire dalle ore 21.00 i visitatori potranno assistere alla proiezione di un suggestivo filmato dedicato alla carriera del campione brasiliano, seguito da una conversazione con ospiti speciali tra i quali importanti ex piloti come Jean Alesi ed Ivan Capelli che dialogheranno insieme ai curatori della mostra. Un’occasione unica per ricordare Ayrton Senna attraverso le testimonianze e i racconti di chi ha avuto la possibilità di conoscerlo più da vicino e di toccare con mano la sua forte sensibilità.Per questa speciale serata la mostra sarà visitabile con un biglietto a 10,00 euro che comprende l’ingresso più una consumazione offerta dallo “Speed Food Cafè”, bar ufficiale dell’Autodromo Nazionale Monza. (1,50 euro del biglietto saranno devoluti al progetto “Casa Francesco” dell’associazione “Amici Dell’Unitalsi” di Vedano al Lambro).


 
22 aprile 2016 Fonte: Monzasport
Blancpain Endurance Series: oltre 50 Gt a Monza
Secondo appuntamento del calendario sportivo dell’Autodromo Nazionale Monza con le potenti Gran Turismo del campionato Blancpain organizzato dall’SRO Motorsport Group fondato da Stephane Rattel. Non meno di 57 rombanti GT3 si sfideranno in terra brianzola nella prima gara endurance della stagione (le competizioni sprint hanno avuto il loro primo appuntamento a Misano quindici giorni fa), della durata di tre ore, con partenza lanciata e cambio pilota ai box.

Presenti i grandi marchi ai vertici mondiali, a partire dalle rosse Ferrari, saranno ben quindici fra 458 Italia e nuovissime 488 GT3, e dalle Lamborghini, di cui nove Huracan GT3, vettura che al suo esordio vinse l’anno scorso proprio qui a Monza con l’equipaggio del GRT Grasser Racing. Le italiane dovranno fronteggiare innanzitutto l’assalto delle rivali tedesche: le squadre Audi (saranno nove la R8 LMS in pista, fra cui la macchina numero 1 vincitrice della prima tappa sprint 2016), le Mercedes AMG GT3 e le BMW M6 GT3. Il lotto è completato da ulteriori vetture prestigiose quali la Bentley Continental GT3, la Aston Martin Vantage GT3, la Emil Frey Jaguar G3. Da sottolineare la presenza della Nissan GT, che l’anno scorso vinse con il Team Academy RJN il titolo piloti endurance, e della McLaren 650 S che nel 2015 si aggiudicò due delle cinque gare endurance.

Le vetture, pur suddivise in tre raggruppamenti (PRO Professionisti, PRO-AM categoria mista, AM Gentlemen), correranno tutte insieme, affidate ad equipaggi composti da tre conducenti, dando vita ad uno spettacolo adrenalinico molto atteso da tutti gli appassionati. Complessivamente sono 170 circa i piloti iscritti per questa competizione, in rappresentanza di una ventina di Paesi. Lo start è previsto per sabato mattina con il Bronze test, cui seguiranno nel corso della giornata prove libere e sessioni di pre-qualifica. Domenica, le qualifiche alle 9.00 e alle 15.00, la partenza della gara sui 180 minuti.

Ma il fine settimana offrirà, da venerdì a domenica, ulteriori emozioni con tre prestigiose categorie di supporto: il Super Trofeo Lamborghini Blancpain, con in lizza quasi cinquanta vetture, la Formula Renault 2.0 Northern European Cup, con 26 campioncini desiderosi di mettersi in mostra, e la Competition 102 GT4 European Series, al suo debutto stagionale, con circa 30 vetture fra cui una nutrita pattuglia di Maserati.

Complessivamente, quindi, oltre 150 bellissime vetture che i tifosi potranno ammirare sia in pista, sia da vicino nel paddock a cui potranno accedere liberamente.

Il programma dettagliato si può scaricare dal sito dell’Autodromo www.monzanet.it e da quello del campionato www.blancpain-gt-series.com. Ingresso libero venerdì, sabato 10 euro (8 euro ridotto), domenica 14 euro (10 euro ridotto). I biglietti sono acquistabili in prevendita su www.monzanet.it. Il biglietto ridotto è riservato ai soci Automobile Club e dell’Associazione Amici dell’Autodromo e del Parco. Parcheggio gratuito negli spazi indicati. Durante il weekend di gara sarà inoltre possibile acquistare i biglietti del Formula 1 Gran Premio d'Italia 2016 (a prezzi scontati ancora fino al 31 maggio 2016) all'ufficio biglietteria del circuito.

Sempre aperta (fino al 24 luglio) la Mostra “Ayrton Senna. L’ultima notte”. Presso il Museo della Velocità il racconto delle riflessioni e dei momenti più significativi della vita del grande pilota, grazie alle fotografie di Ercole Colombo, i testi di Giorgio Terruzzi e ad oggetti come tute, caschi e il suo kart degli esordi (biglietti: intero, 7 euro; ridotto, 5 euro).

 
06 aprile 2016 Fonte: Monzasport
Ferrari Challenge - Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate durante il fine settimane di gare del Ferrari Challenge. Fotografie originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
monza_ferrari_challenge_2016  
23 marzo 2016 Fonte: Monzasport
Milano Autoclassica - Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate alla Fiera di Milano durante la manifestazione Milano Autoclassica. Fotografie originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Milano Autoclassica 2016  
15 marzo 2016 Fonte: Monzasport
Blancpain GT Series- Immagini
Inserite nella galleria fotografica le immagini scattate al circuito Paul Ricard-Le Castellet dei test Blancpain. Oltre 50 le vetture impegnate, al debutto le nuove BMW M6 GT3, Mercedes-AMG GT3 e Porsche 911 GT3-R, oltre alle recenti Audi R8 LMS e Lamborghini Huracan GT3.
I team con vetture del Cavallino Rampante hanno schierato la sempre veloce Ferrari 458 Italia GT3, in attesa della consegna delle nuove Ferrari 488 GT3. Endurance Cup patirà da Monza il 24 Aprile con la gara 3 ore e ben 57 vetture già iscritte di 11 costruttori diversi (Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Ferrari, Jaguar, Lamborghini, McLaren, Mercedes-Benz, Nissan e Porsche). Foto originali di Paolo Brambilla.
Vai direttamente alla galleria cliccando quì >>
Blancpain Endurance Series 2016  
   
spacer
 
         
 


Copyright©1999 Monzasport.it, tutti i diritti riservati.

 

 

XHTML 1.0