Monza ieri e oggi

Monza ieri e oggi - Il circuito Florio

Il raccordo Florio, realizzato grazie all'intervento dell'omonimo mecenate siciliano Vincenzo, diede vita a quello che fu normalmente chiamatoil "Circuito Florio", utilizzato con continuitàtra il 1934 e il 1938. Questo breve rettifilo di circa 300 metri collegava il rettifilo centrale con il rettifilo del Levante dell'anello ad alta velocità e fu realizzato con lastroni di cemento. Ancora oggi è possibile vedere questo pezzo di pista che si trova a pochi passi dalla tribuna laterale Parabolica numero 21.
Il circuito Florio ebbe varie configurazioni: nel 1934 in seguito all'incidente mortale che coinvolse Borzacchini, Campari e Czaykowskialla curva sopraelevata sud durante il Gran Premio d'Italia 1933, si optò per realizzare un circuito a bassa velocità costituito dalla curvetta sud, dalla curva Sud Alta Velocità con una variante e dal doppio rettifilo di partenza raccordato a nord da una curva a gomito; nel 1935 e 1936 si corse invece sul circuito Florio più tradizionale, sebbene costellato da numerose chicanes; nel 1938 si utilizzò pressoché lo stesso circuito dei due anni precedenti ma con due sole varianti sulla curva Sud Alta Velocità.
Per la cronaca, il circuito Florio, dello sviluppo complessivo dicirca 6.680 metri, fu impiegato anche dalle motociclette e nell'edizione d'ante guerra vi si corsero - tanto per le due quanto per le quattroruote - i Gran Premi del 1938. Nel 1934, con la versione più lenta del tracciato, i vincitori Fagioli e Caracciola su Mercedes toccarono appena i 105 chilometri orari di media. Nei due anni successivi le automobili tornarono al "circuito Florio"costellato di chicanes, nel 1937 si gareggiò sul circuito di Livorno e nel '38 si ebbe l'ultima esibizione sul "circuito Florio", coronata dalla splendida vittoria di Tazio Nuvolarisu Auto Union davanti alla forte squadra della Mercedes. Per motividi scelta politica nel triennio 1932-34 le gare motociclistiche furono trasferite a Roma dove si disputò il Gran Premio sul circuito del Littorio. Riapparvero a Monza nel 1935, l'anno della guerra etiopica e delle sanzioni economiche contro l'Italia, prendendo parte a una gara a carattere nazionale sul  circuito completo di 10 chilometri.

 

 

Social & Newsletter

© 1999 Monzasport | All Rights Reserved. | Development by WM3

Cerca..

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta